Perchè usare Nextcloud

Nel lontano 2012 scrissi un articolo che ancora genera traffico su Owncloud. Siamo nel 2021 quindi è ora di parlare del suo successore.

Storia

Owncloud nacque da un progetto di Frederik Karlitschek (che ha pure una pagina su wikipedia), ma dopo anni in cui non si riconosceva nel suo stesso progetto e azienda fece un fork e realizzò NextCloud.
Che naturalmente è compatibile con il primo ma è molto più sviluppato e aperto e oggi ha decine di applicazioni installabili.

Nextcloud è scritto in PHP e richiede una macchina non molto potente, grazie anche alle nuove versioni di PHP degli ultimi 4 anni (la 7) che ha cambiato molte cose.

In quel vecchio articolo spiegai vari motivi per usare Owncloud in base alle funzionalità che oggi nei vari servizi di Cloud Hosting sono la base. Non è difficile però oggi vedere che a livello di funzionalità oramai se la litigano tutti i servizi.

La differenza principale tra un Dropbox, Google, Mega è l’ecosistema intorno e dove sono i dati.
Con ecosistema si parla di applicativi aggiuntivi e personalizzazioni aggiuntive che non è possibile avere con quei servizi. D’altro canto i dati sono dove tu installi il software o dove te lo fai mettere.

Funzionalitá

L’altro fattore sono i protocolli supportati, ad esempio Google Drive non supporta WebDAV che è compatibile di base con moltissime applicazioni e addirittura strumenti di linea di comando.
Oppure Nextcloud supporta Ampache che permette di ascoltare la musica caricata su un player come VLC in remoto senza dover utilizzare un applicativo specifico.

Un altra cosa è l’accesso a file condivisi a persone esterne, si può richiedere una password oppure solo ad alcuni l’accesso. Niente di nuovo come anche creare una cartella in cui chi ha il link (senza profilo) possa caricare i file, cosa che NextCloud permette.

Dai calendari pubblici o meno, task, video conferenze o integrazioni con servizi aziendali tipo LDAP o di terze parti. Aspetta ho parlato di terze parti?
Queste soluzioni SaaS non hanno una tale elasticità mentre Nextcloud la permette come anche la possibilità di fare un tema grafico e mettere il proprio logo aziendale.

Ci sono molte cose che Nextcloud può fare e l’unica è provarlo anche su un Raspberry Pi. Quello che posso dirvi in merito non è un elenco di funzionalità che come abbiamo visto oramai sono assodate ma le integrazioni esterne.

Nextcloud è supportato su Linux e anche su molti altri sistemi per via dei protocolli che usa che sono standard e open source e le molte applicazioni che si installano da interfaccia permettono una sua estensione in base alle proprie necessità.

Io non uso molte applicazioni se non le basiche ovvero File, Calendario, Contatti e Player. Con le funzionalità di webdav/Carddav/Caldav per il controllo remoto su pc e smartphone.

Self host

A questo punto la differenza sostanziale è che ti devi preoccupare tu di aggiornare il software anche se si fa con un pulsante mentre con Dropbox/Drive non necessario essendo un SAAS.
Oltre al fatto che la reattività del software dipende dove lo metti come anche lo spazio dei file, questo apre molte opportunità.

Al tempo stesso questo non significa che devi usare Nextcloud solo perché è FOSS ma perché se ti trovi ad usarlo riesci a metterci le mani, perché con le alternative commerciali non ti troverai dei pannelli di configurazione così avanzati.

Quindi pensaci bene perché l’open source è bello ma bisogna saperlo anche usare.

PS: esistono aziende che fanno hosting Nextcloud ovvero ti installano loro Linux e Nextcloud poi tu devi solo installare le applicazioni e configurarlo. Io uso uno di questi dal 2012 e mi trovo bene, non perché non so mettere su un server con Linux (cosa che faccio abitualmente) ma per una questione di praticità.
Io suggerisco OwnCube, sono austriaci, li uso dal 2012 quando ancora non c’era NextCloud e spesso fanno offerte ai clienti del tipo paga adesso per lo spazio infinito o paga adesso per non dover piú rinnovare. Mi trovo in questa situazione nel mio caso, se poi quando fate l’ordine mettete la mia email io (chiocciola) daniele.tech ottengo qualche euro con cui posso pagare le spese del podcast.

PS: le presentazioni di Frederik fatte ai Fosdem sono uno spettacolo (in inglese) recuperatele per farvi una cultura sui problemi di fare business intorno a un progetto open source.
Liked it? Take a second to support Mte90 on Patreon!

Un commento su “Perchè usare Nextcloud

  1. Nextcloud 23 supporta nativamente il protocollo Solid, permettendo di usare lo spazio su Nextcloud per varie web app che così non salvano dati dell’utente per conto proprio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *