Il primo corso organizzato dal LUG Rieti dedicato a Python è finito

Del primo Linux Day nel 2018 (io e Marco) quando ancora non c’era il lug ne ho parlato già, e abbiamo replicato questo ottobre con il primo LD del lug (filmando tutto come l’anno prima).
Durante l’anno abbiamo organizzato 6 incontri mensili, e a novembre/dicembre abbiamo fatto il primo corso gratuito (senza certificato) dedicato a Python e Raspberry Pi pensato per neofiti informatici.

Una sfida per niente facile, 4 incontri ogni due settimane, da due ore, con il recupero di un’ora e mezza prima per gli assenti della volta precedente.
Siamo passati da una media di partecipanti 4-6 a una di 10 fissi con persone nuove a ogni incontro, per noi un risultato pazzesco (motivate poi a fare altro mentre prima non succedeva).

Due persone, con una che spiegava, con problemi perché non tutti portavano il computer (chiedevamo linux o al limite virtualizzato), quindi abbiamo portati vecchi portatili.
Abbiamo avuto partecipanti dai 12 ai 60 anni di età con conoscenze di programmazione o a malapena di saper usare il computer, che ci ha costretti a semplificare al minimo i dettagli e trascurare alcune spiegazioni più avanzate.
Abbiamo visto che nella nostra cittadina, i comunicati stampa sono importati perché tramite il passaparola la gente viene a sapere degli incontri (le pubblicità su Facebook non funzionano), specialmente quando un corso è gratuito.
Adesso stiamo raccogliendo le email dei partecipanti perché non tutti hanno Telegram o Facebook e quindi dobbiamo mandare delle email per avvisarli degli incontri.
Il primo incontro di gennaio sarà (nuovamente) un install fest perchè i nostri partecipanti non hanno esperienze di questo tipo, inoltre abbiamo già avviato un sondaggio per idee su cosa fare successivamente, ma non un altro corso (dobbiamo capire se la gente partecipa perché è un corso).
Ci stiamo organizzando per poter filmare ogni incontro in modo serio visto che ci siamo riusciti una sola volta.

Il vantaggio di aver preparato il materiale con largo anticipo è stato utile per vedere se coprivamo tutti gli aspetti e con i recuperi coprire le lacune.

Questo materiale lo potete trovare sul nostro documento con tutti i link e risorse https://alpha.iodide.io/notebooks/3531/?viewMode=report, che è stato di riferimento per tutti gli incontri.

  • Il primo incontro è servito per mostrare Spyder, come installare python e qt su linux e come lanciare un programma sia da IDE che da terminale.
  • Il secondo abbiamo visto un po di programmazione e disegnato una finestra e realizzata una calcolatrice che poi è stata estesa come compito per casa per le altre funzioni.
  • Il terzo abbiamo visto come interagire con dei componenti elettronici collegati al raspberry, pulsanti e led tramite python.
  • Il corso si è chiuso spiegando il gioco Snake sviluppato con python e qt e modificandolo poi per usare invece delle frecce della tastiera quattro pulsanti su una breadboard.

Il lug è portato avanti da me e Marco, speriamo che questo corso ci porti gente nuova che ci voglia dare una mano, ma stiamo pensando di fare una colletta per comprare una licenza di Zoom (jitsi non regge il carico che ci serve sul server free che offrono) per organizzare durante il mese call in remoto oltre a incontri dal vivo. Preferiamo aspettare la riforma del terzo settore per Italian Linux Society (scrissi qualcosa a riguardo) così nel frattempo ci preoccupiamo di altro.

Vi lascio i nostri contatti social,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il primo corso organizzato dal LUG Rieti dedicato a Python è finito

time to read: 2 min
0