PosteHack 2016 – 2 Edizione – Io C’ero

This article has been written before more than 1 years, information might old.

Come ho parlato nello scorso articolo ho partecipato lo scorso fine settimana alla hackton organizzata da Poste Italiane presso il Talent Garden di Roma.

Il programma si trova ancora online.

Lo scopo era di realizzare una idea che migliorasse l’esperienza pre e dopo presso gli uffici postali.

Vi lascio qualche video prima di continuare con le spiegazioni.

Un video pre hackaton di presentazione da parte del Talent Garden:

Una intervista riguardo perché Poste Italiane ha realizzato questo hackaton:

Questo team é stato il vincitore del 3 posto ma il video é stato girato prima della premiazione:

Una intervista a Cisco che é stato partner tecnologico:

Il mio team era composto partendo da sinistra, Simone Demelas (marketing), il sottoscritto (programmatore), Federico Venditozzi (designer), Lucrezia Argentino (marketing) ed Eugenio Petulla (programmatore):
RaccomandAppSimone é stato l’acquisto perché il nostro team era da 4 ma abbiamo pensato che vista l’esperienza di Simone una mano in più non avrebbe fatto male e visto il risultato la pensata é stata giusta.

La creazione dei team fatta con i post it

La nostra esperienza

Tutto é iniziato venerdí sera con la presentazione delle varie tecnologie e le prime idee che abbiamo abbozzato come team.

Sabato abbiamo incominciato a lavorare sul nostro prototipo pensato per la aggiunta di una nuova funzionalitá all’app di Ufficio Postale di Poste Italiane.

Abbiamo messo in mezzo le nostre esperienze con il servizio delle raccomandate e deciso che sarebbe stato molto utile poter prenotare un nuovo orario di consegna ma in modo semplificato.

Quindi abbiamo sfruttato Tropo di Cisco (una delle tecnologie a disposizione) per la creazione di un centralino per chi non ha l’app installata o un account poste ma vuole sfruttare il servizio.

Dal mio punto di vista di programmatore é stata la scoperta del secolo perché permette la creazione di un centralino telefonico con supporto via sms facilmente via JavaScript in NodeJS.

Il codice del centralino si trova a questo link. Si tratta di un prototipo quindi il nome della persona verrá preso tramite il database dei clienti Poste, l’indirizzo tramite l’ufficio postale più vicino oppure dove si trova la raccomandata, l’invio del sms con il codice che non abbiamo implementato per limitazione dell’hackaton (in poche parole non avevamo un numero italiano per Tropo da usare).

Inoltre la nostra idea consisteva anche nella creazione due metodi per il ritiro veloce della raccomandata agli uffici postali.
Ovvero la presenza di uno sportello veloce, dove tramite la prenotazione l’impiegato provvedeva al recupero in anticipo della stessa per poter evitare l’attesa, mentre l’altra soluzione era automatizzata e si tratta di uno sportello automatico dove si utilizza il codice inviato via sms o dall’app stessa per il ritiro della raccomandata.

Il prototipo dell’app che abbiamo costruito serviva a mostrare il processo per l’utilizzo di questa funzionalitá e dei suoi vari passaggi e funzioni.

L’app si trova su https://eugeniopetulla.github.io/postehack/, alla prima visita sia mobile che desktop viene inviato al dispositivo una notifica (se dal browser si abilitano i permessi) che informa la ricezione di una raccomandata in giacenza.

Con questa prima azione si avvisa l’utente di una novitá e quindi stará lui scegliere come effettuare il ritiro.

La scheda Stampa, serve per poter scaricare le raccomandate digitali senza dover richiedere il ritiro della cartacea. Infatti molti servizi come banche o bollette non vengono inviate direttamente da i fornitori del servizio ma le stesse vengono inviate in formato digitale a Poste italiane che si occupa della stampa e consegna.

In questo modo semplifichiamo all’utente un passaggio perché non tutti i servizi hanno la possibilità di disattivare l’invio di raccomandate cartacee.

La scheda Giacenza presenta due metodi per la scansione della ricevuta di giacenza ovvero inserendo manualmente il codice della ricevuta oppure scattando una foto del codice a barre.

Purtroppo per limite di tempo e di affidabilità abbiamo preferito non implementare una vera e propria scansione del codice a barre.

Se si clicca uno dei due pulsanti appariranno dei dati riguardo la raccomandata in giacenza e la possibilità di alcune azioni.

Da mobile se si clicca su Gestione Telefonica verrá reso possibile all’utente di telefonare al centralino.

Altrimenti l’altra soluzione é il ritiro tramite gli sportelli automatici che sfrutta la tecnologia Cisco Meraki che permette di comunicare con i router e sapere quali dispositivi sono connessi alla rete.

In questo modo l’utente può sfruttare la rete Poste Wifi disponibile gratuitamente e tramite la stessa viene confermata la presenza della persona davanti lo sportello automatico e ricevere il codice.

In poche parole abbiamo proposto due soluzioni adatte alle differenza di etá dei clienti Poste Italiane, ovvero un centralino che potremmo dire più analogico ed una più digitale che permette il ritiro fisicamente all’ufficio postale.

Domenica pomeriggio abbiamo ultimato la presentazione del progetto per il pitch e abbiamo presentato il nostro progetto insieme ad altri 8 team da 5 persone per team.

Foto

Foto del nostro pitch

La vittoria

Foto di gruppo con gli altri vincitori e sponsor tecnici.

Video intervista finale per Talent Garden

Video intervista per Askanews

Articolo di EconomyUp riguardo l’evento

Mozilla ha parlato della nostra vittoria (mia e di Eugenio) alla Monday Weekly Call essendo entrambi volontari e Mozilla Tech Speaker (screen).

Una foto del cartellone che adesso adorna il nostro ufficio!

Album fotografico del Talent Garden

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PosteHack 2016 – 2 Edizione – Io C’ero

time to read: 4 min
0