WikiToLearn Participation Sprint 2016 – Io c’ero

This article has been written before more than 1 years, information might old.

Ho conosciuto Riccardo all’Oscal 2016 ed abbiamo avuto modo di parlare molto su come migliorare la partecipazione ed il reclutamento per WikiToLearn.

Quindi abbiamo organizzato un participation sprint per parlare dei problemi del progetto e trovare nuovi metodi di analisi delle attività riguardo il coinvolgimento di nuovi volontari.

Come da foto il primo giorno ci siamo incontrati per parlare dei problemi del progetto e vedere qualche tool insieme per migliorare il workflow e tracciare le attività.

I ragazzi hanno scritto un fantastico report del primo giorno che puoi trovare su http://meta.wikitolearn.org/WTL_Participation_Sprint:_Day_1

Il primo giorno é stato interessante per vedere come un team di ragazzi altamente preparati in ambito di programmazione abbiamo creato un progetto del genere.

Allo stesso tempo il progetto ha bisogno di organizzarsi meglio tra le varie chat telegram quindi stanno testando delle chat alternative del tipo Mattermost o Slack.

Il secondo giorno é stato piŭ ricco perché abbiamo tirato le somme e definito tutta una serie di attività e processi da testare da parte del Core team in modo poi da valutare una migrazione da parte del resto della community.

Inoltre si é parlato molto dell’utilizzo dei ticket, infatti si stanno già organizzando sul ristrutturare i vari progetti con dei project manager.

Per analizzare un progetto é sempre utile partire dai contributor stessi con domande esistenziali del tipo: perché contribuisci? come hai conosciuto il progetto? cosa non ti piace?

Queste informazioni raccolte ti aiutano a capire dove agire, sembrano stupide o sottintese ma non lo sono.

Il report del secondo giorno che puoi trovare su http://meta.wikitolearn.org/WTL_Participation_Sprint:_Day_2

Volontario vs Contributore

Una distinzione é necessaria per meglio analizzare i ruoli e a cosa puntiamo.

  • Il volontario é colui che partecipa nelle varie attività del progetto
  • Il contributor é un volontario attivo in specifiche attività

Ad esempio: Daniele é un volontario WordPress ma é anche un Core Contributor.

Essere contributor specifica che é molto attivo in quel progetto ma essere volontario significa che conosce il progetto non a 360 gradi.

Conclusione

La prima volta che ho fatto da esperto della materia di partecipazioni per un progetto open source ed ho notato/imparato/riassunto che:

  • Etherpad é un’ottimo strumento per le riunioni ma anche ai novizi richiede una piccola introduzione
  • Predisporre sempre nell’etherpad del materiale di esempio é utile
  • Organizzare un evento del genere richiede la presenza di tutti altrimenti si perde tempo spiegando le cose piŭ volte
  • Far analizzare i punti di forza e deboli di una nuova strategia é molto importante per focalizzare le cose da fare e da evitare
  • Analizzare il tipo di volontario secondo i suoi interessi per proporgli le attività piŭ idonee
  • Studiare anche il processo di reclutamento dei volontari. Es: curioso che ti trova su internet o curioso con cui hai parlato dal vivo
  • Definire i tipi di contributor serve per focalizzarsi su che aree puntare
  • Studiare i flussi delle attività serve per analizzare le necessità per quella attività dalla documentazione agli strumenti per semplificarla
  • Bisogna sempre partire analizzando l’utente meno tecnico e meno avanzato che semplifica l’analisi per i livelli piŭ avanzati
  • Riunioni settimanali servono per tenere aggiornato un team e vedere il progresso del progetto
  • Servono dei project manager che siano degli esperti e dei referenti sullo status

Come “esperto” lo studio di una community va effettuato in modo piŭ approfondito, non basta provare a contribuire come analisi ma bisogna conoscere anche come si entra in contatto con la community e si partecipa alle sue attività da nuovo volontario.

In questo caso ho toppato perché da utente avanzato non mi sono posto dei problemi che invece ci sono e che vanno affrontati.

In questo modo si approfondisce la community evitando di studiarla solo superficialmente.

Ricordiamoci che ogni progetto ha una curva di apprendimento di un volontario e che bisogna sempre partire dal primo punto per analizzare perché i punti successivi vengono da soli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WikiToLearn Participation Sprint 2016 – Io c’ero

time to read: 3 min
0