Ubuntu e Gnu/Linux che bel rapporto!

This article has been written before more than 1 years, information might old.

Nuovo tema per il BloggersContest :

Cosa rappresenta Ubuntu per GNU/Linux e per l’open source? Qual è la vostra opinione in merito alle politiche di Canonical sullo sviluppo di questo progetto e al suo finanziamento? E’ più importante contribuire al Kernel o diffondere Linux a fette di utenza che finora non erano state raggiunte?

Cos’è Ubuntu

Ubuntu è una distro GNU/Linux basata su Debian per il 70% (questa è la percentuale che ho trovato su diversi articoli) per cui contribuisce molto poco (almeno secondo me).

Ubuntu World

Il bello di Ubuntu è che ne esistono diverse versioni ufficiali già pronte differenziate per i DE che supporta come Gnome, KDE, XFCE e LXDE.
Per non parlare della versione server che non contiene l’ambiente grafico.
Inoltre c’è Launchpad un sistema per chiunque di fare un proprio repo (oltre alle funzionalità alla sourceforge) per la propria applicazione o per altre.

Perchè non mi piace

Il fatto che ormai la maggiorparte dei programmi vengono rilasciati solamente impacchettati solo per Ubuntu o che si parli in ambiente linux principalmente di quello.
Per non parlare della centralità di Gnome per cui vengono rilasciate applicazioni solamente per quel DE ignorando gli altri.
La retrocompatibilità con Debian non c’è sempre per via dei pacchetti diversi e delle versioni degli stessi.
Si può parlare anche dell’approccio non standard per le sue patch che funzionano solo nel suo ambiente.
Il fatto che non sia una rolling release ovvero che i programmi non vengono aggiornati continuamente (debian sid invece è rolling release).

Il grande pubblico

Ubuntu rispetto alle altre distro ha permesso al grande pubblico di conoscere linux.
Molti amici miei hanno provato Ubuntu per sfizio senza capire che era linux.
In Italia è così famoso che in edicola esce anche una rivista dedicata!

Ritorniamo al tema

Per l’open source rappresenta un punto di riferimento non molto ben voluto da tutti (come il sottoscritto) che ha permesso al pubblico di consocere ancora di più GNU/Linux.
Ubuntu è di Canonical quindi è libera di farci quello che vuole tanto come si può vedere su DistroWatch.com ci sono molte derivate.
Inoltre esiste una fondazione Ubuntu creata proprio per proseguire lo sviluppo in caso di fallimento di Canonical.
Quindi per il futuro di ubuntu non vedo problemi più che altro vedo il rapporto utente-linux che non và come preferirei.

Non mi piace il fatto che l’utente conosca solo Ubuntu e Gnome perchè per lui linux è quello non pensa a tutto l’ecosistema gigantesco.
Finchè non scopre questo non può aprire gli occhi per tutte le cose che potrebbe fare grazie ai molto programmi e soluzioni già pronte.

Secondo me è bene contribuire sia all’utenza che al kernel. Ci sono molte aziende che lavorano al kernel quindi se Canonical dedicasse più attenzione alla realizzazione di software anche per gli altri DE non sono gtk mi ritterrei più che soddisfatto.
Ubuntu è il grande bacino di sviluppo software peccato che sia solamente per GTK o per il suo sistema operativo.
Gli utenti delle altre distribuzioni ufficiali devono spesso farsi un port per il loro ambiente grafico e questo non mi piace per niente.
Per usare un termine finanziario ‘Sfruttamento di posizione predominante’. Apolitticamente mi ricorda la Microsoft con il suo Abbraccia, Estendi e Estingui… (Unity e Gnome bastano direi no?)

One thought on “Ubuntu e Gnu/Linux che bel rapporto!

  1. Ottimo 🙂
    Ricorda però che Ubuntu è molto diffuso non per posizioni dominanti cadute dal cielo, ma per anni di lavoro per rendere facile l’approccio a Linux per le persone meno preparate a livello informatico. Tante altre distro non considerano minimamente questo aspetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ubuntu e Gnu/Linux che bel rapporto!

time to read: 2 min
1