Come provare Firefox-qt 9 su Debian

This article has been written before more than 1 years, information might old.

Tutti saprete che Mozilla sta lavorando ad una versione in qt del proprio browser (quando è uscita la 4 di firefox tutte ne parlavano) ma poi non sè saputo niente.

Quindi sorge una domanda che fine ha fatto questo interessante progetto?

Mozilla continua a lavorarci e lo dimostra l’interesse degli sviluppatori di Chakra che rendono disponibile questa versione di firefox nei repository di Arch (si se usate Arch cercate firefox-qt).
Questa versione è aggiornata alla 9.0.1 attualmente e contiene il tema SilverGlow perchè oltre ad essere bruttina questa versione di Firefox (come da foto) ci sono dei problemi di rendering che potete notare una volta compilato aprendo un menù qualunque (non hanno sfondo).
Inoltre ho notato un altro problema che se provo a scaricare un file crasha inesorabilmente mentre se provo tramite la pagina delle estensioni interna và tranquillamente.

Sporchiamoci le mani!

Scaricate da qui i sorgenti di firefox della versione 9.0.1.
Scompattate il tutto in una cartella e create dentro un file chiamandolo mozconfig in cui incollerete questi comandi:

mk_add_options MOZ_CO_PROJECT=browser, xulrunner

ac_add_options –enable-application=browser
ac_add_options –enable-default-toolkit=cairo-qt

ac_add_options –disable-optimize
ac_add_options –disable-updater
ac_add_options –disable-tests
ac_add_options –disable-installer
ac_add_options –disable-crashreporter
ac_add_options –disable-javaxpcom
ac_add_options –disable-printing
ac_add_options –disable-embedding-tests
ac_add_options –disable-elf-dynstr-gc
ac_add_options –disable-necko-wifi

mk_add_options MOZ_OBJDIR=@TOPSRCDIR@/../obj-qt
mk_add_options MOZ_MAKE_FLAGS=-j4

Come potete notare sono tutti parametri che vengono passati allo script configure in cui vengono disattivate funzioni che al momento non servono.
Le più interessanti sono :

mk_add_options MOZ_CO_PROJECT=browser, xulrunner

Con questa diciamo che vogliamo compilare il browser e la libreria xul che userà le qt.

ac_add_options –enable-default-toolkit=cairo-qt

Con questo impostiamo come gui le qt.

mk_add_options MOZ_MAKE_FLAGS=-j4

Con questo gli diciamo di sfruttare per la compilazione i vari core del processore così fà prima perchè civuole tempo per la compilazione.

Le dipendenze

Mozilla fornisce una vecchia guida su come compilare il tutto su Debian che vi linko: https://wiki.mozilla.org/User:Pjohnsen/MozillaQtBuild

Come mi ha fatto notare il Picchio è roba del 2009 però le dipendenze richieste sono le stesse.

Quindi date un bel

apt-get install autoconf libdbus-glib-1-dev libqt4-core libqt4-gui libqt4-dev libasound-dev libglib1.2-dev libdbus-1-dev yasm

Con questo comando dovreste avere tutte le dipendenze necessarie per compilare il nostro bel Firefox-Qt.

P.S.: io uso Debian Sid (Aptosid) e ho avuto dei conflitti nell’installazione del pacchetto libdbus-1-dev che ho installato da experimental perchè a quanto pare la versione nei repo non è corretta.

Compiliamo

Entrate nella cartella da shell dovete estratto tutto e dove sta anche il file mozconfig che avrete creato.
A questo punto date il classico:

./configure

Partirà la verifica delle dipendenze e se non avete ottenuto errori (vi suggerirà lui direttamente i pacchetti da installare per risolvere in caso) darete il classico make per far partire la compilazione che potrebbe richiedere anche un’ora di lavoro.

Proviamolo

Una volta che avrà compilato tutto andate in /dist/bin e li troverete il file binario firefox con cui potrete provare la nostra volpe.
Vi consiglio di scaricare nel frattempo una skin come Oxygen Kde a parte visto il problema detto sopra.
Siccome c’è un bug nell’installazione di file xpi locali tramite gui fate partire Firefox con questi parametri per installare l’estensione/tema:

install-global-extension “percorsodelfilexpidelvostrotema”

Fate questo solo se volete questa estensione perchè quella presente nei repo mozilla non funziona con le versioni 9.x mentre quella scaricata dal sito ufficiale si quindi vi serve solo in questo caso, se invece di questa bellissima skin non ve ne frega niente potete installarne una tramite l’interfaccia apposita di Firefox.

Problema: se avviamo questo Firefox mentre abbiamo aperta la versione GTK ci dirà che c’è un’altra versione aperta quindi bisogna chiuderla… per ovviare e avere due istanze separate contemporaneamente passate al binario questi parametri:

-no-remote -p dev

In questo modo all’avvio si aprirà una finestra per la scelta dei profili da usare, createne uno nuovo da usare con questa versione selezionatelo e andate avanti.

P.S.: se volete installare la skin create prima il profilo e poi installatela rinserendo i parametri per la scelta del profilo
Bravi avete il vostro Firefox-Qt!

Conflitto profili

C’è un altro problema alquanto stupido, creando un altro profilo quando aprirete Firefox GTK verrà usato quello appena creato e non il vecchio quindi andate nella cartella dei file di configurazione di mozilla.
Il percorso è $HOME/.mozilla/firefox, siccome non volevo impicci ho cancellato direttamente la cartella del secondo profilo e modificato il file profiles.ini per rimuovere il secondo profilo.
Non ho approfondito questo file ma penso che si possa configurare l’uso dei vari profili per le diverse istanze di Firefox in qualche modo ma non consiglio Firefox-Qt per uso quotidiano visto che in Chakra è in testing.

Conclusione

Firefox-Qt è un progetto vivo (nella versione 12 di Firefox essendo quella in sviluppo hanno corretto diversi problemi per la versione qt), semi-funzionante, atteso da Chakra quindi è fattibile un suo uso quotidiano ma non è ancora giunto il momento.
Quindi se volete togliervi questo sfizio adesso sapete come fare!

Ringrazio per essere arrivati alla fine di questa guida.
Alla prossima 😛

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come provare Firefox-qt 9 su Debian

time to read: 3 min
0